Il Perdono come processo psicologico

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Il Perdono come processo psicologico

Messaggio Da admin il Mar 16 Ott - 21:28

Un post sul Perdono come processo psicologico offerto da Vittoria Solare.

Grazie, Vittoria!

Luce

admin
Amministratore e Step Sponsor
Amministratore e Step Sponsor

Messaggi : 892
Data d'iscrizione : 05.09.11

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Il Perdono come processo psicologico

Messaggio Da Vittoria solare il Mar 16 Ott - 21:38

Appuntamento domani.
Scusate, sono troppo stanca questa sera.
Baci a tutti
Vittoria

Vittoria solare
Consulente e Formatore
Consulente e Formatore

Messaggi : 341
Data d'iscrizione : 08.09.12

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Il Perdono come processo psicologico che libera

Messaggio Da Vittoria solare il Mer 17 Ott - 20:58

Cari amici, vi avevo promesso di parlare del corso che ho fatto sul perdono.
Ecco qua. A me è servito e serve ancora molto.
Quando riesco a perdonare mi sento liberata e rigenerata. E' proprio un sollievo.
Spero sia utile anche a voi.
Un abbraccio a tutti
Vittoria

TUTTA LA VITA GENITORI, INSEGNANTI, RELIGIOSI CI HANNO INSEGNATO A:

PERDONARE E' DIMENTICARE.
PORGERE L'ALTRA GUANCIA.
LASCIARE CHE I MORTI SEPPELLISCANO I LORO MORTI.
DARCI UN BACIO E FARE PACE.
METTERCI UNA PIETRA SOPRA.

LA GENTE FA DI QUESTE COSE DEI LUOGHI COMUNI.
SE VOGLIAMO FARE IL PASSO VITALE DI PERDONARE CHI CI HA FERITO, DOBBIAMO SFATARE QUESTI LUOGHI COMUNI.

PRIMO LUOGO COMUNE: SE HO PERDONATO, E' PERCHE' HO DIMENTICATO
Dobbiamo perdonare proprio perchè non abbiamo dimenticato quello che qualcuno ha fatto;
il ricordo mantiene vivo il dolore per molto tempo dopo che la ferita e' stata inferta.

SECONDO LUOGO COMUNE: ERRARE E' UMANO, PERDONARE E' DIVINO
Quando la ferita è profonda, il perdono sembra impossibile. Il miglior modo di arrivare alla riconciliazione è chiedere l'aiuto di Dio (nel mio caso Gesù).

TERZO LUOGO COMUNE: PROPRIO NON ME LA SENTO DI PERDONARE
Se aspetto di sentirmela per perdonare, non faccio altro cher scegliere di alimentare il mio rancore e la mia amarezza.
Perdonare non è una questione di sentimenti: è una decisione, un atto di volontà. Scegliere di perdonare non consiste nel negare i propri sentimenti, ma permette di esprimerli, in modo che il perdono possa sgorgare da un cuore guarito.

QUARTO LUOGO COMUNE: NON DEVO PERDONARE FINO A CHE L'ALTRO NON ME LO CHIEDE
In molte situazioni in cui non ci si parla, una delle due persone vuole assolutamente risolvere il conflitto, ma nessuno dei due è disposto a fare il primo passo. Se rifiutiamo di perdonare ci leghiamo da soli. La responsabilità del perdono è di entrambi.

QUINTO LUOGO COMUNE: PERDONARE SIGNIFICA COMPORTARSI COME SE NIENTE FOSSE SUCCESSO
Perdonare non significa negare quello che è successo o l'impatto che quei fatti hanno avuto su di noi. Dobbiamo confrontarci con i fatti che sono alla base dell'offesa, affrontare le nostre emozioni, avere una buona comunicazione, chiedere il perdono e garantire il perdono.

SESTO LUOGO COMUNE: DEVO PERDONARE IMMEDIATAMENTE
Perdonare può richiedere molto tempo. Il solo errore che possiamo commettere è rifiutare il perdono.

SETTIMO LUOGO COMUNE: NON SONO DISPOSTO A PERDONARE SENZA GARANZIE
Il perdono non pone condizioni. Il perdono è una decisione che non vuole dire mettere una pietra sopra il passato, ma leggerlo con un cuore nuovo.

IL PERDONO E' UNA COMPONENTE ESSENZIALE DI UN LEGAME TRA PERSONE, PERCHE' LE FERITE FANNO PARTE DI TUTTE LE RELAZIONI UMANE. IL PERDONO IMPLICA LA GUARIGIONE DELLA FERITA E IL RINNOVAMENTO DELLA NOSTRA RELAZIONE D'AMICIZIA O ALTRO.
IL PERDONO E' LA DECISIONE DI NON CONDANNARE L'ALTRO PER UN COMPORTAMENTO CHE CI HA FERITO ED E' ANCHE NON CONDANNARE SE STESSI PER DEI COMPORTAMENTI SBAGLIATI.
SOLO IMPARANDO A PERDONARE NOI STESSI E L'ALTRA PERSONA POSSIAMO SPERIMENTARE MEGLIO IL PERDONO E LA PACE DI DIO.


IL PERDONO AVVIENE IN QUATTRO FASI:

1) RICONOSCIMENTO il dolore che provo è...

2) ACCETTAZIONE accettare il proprio dolore

3) PRENDERE LA DECISIONE DI PERDONARE condividendo all'altra persona la mia ferita, perdono e ricomincio( nel caso in cui non si possa condividere con l'altra persona, si può scrivere una lettera indirizzata a questa persona su una propria pagina di diario, senza necessariamente fargliela avere)

4) GUARIRE E RINNOVARE LA RELAZIONE D'AMICIZIA O ALTRO ora che ho iniziato il cammino del perdono non coltivo più il mio dolore. Smetto di considerarmi una vittima, metto da parte il rancore e la sfiducia.
Guarigione vuol dire che io sono perdonato e ho perdonato, ho messo da parte la mia e la colpa dell'altra persona, ho cambiato il mio comportamento e mi sento liberato da un peso che ostacolava la mia libertà di essere ciò che sono.

Vittoria solare
Consulente e Formatore
Consulente e Formatore

Messaggi : 341
Data d'iscrizione : 08.09.12

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Il Perdono come processo psicologico

Messaggio Da Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum