dipendenza affettiva e creativita'

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

dipendenza affettiva e creativita'

Messaggio Da tempospesomale il Mer 14 Nov - 20:44

Vorrei sottoporre alla vostra attenzione uno dei sintomi che ho riscontrato nella mia dipendenza, piu' che sintomo lo definirei un effetto.Orbene nelle fasi acute della dipendenza che per me sistematicamente coincidono con un'infatuazione ho riscontrato la manifestazione in me di un grado di creativita' che rasenta la "
genialita'"
.Ho gia' detto che mi piace molto scrivere(i miei posts qui pero' li considero noiosetti,sara' l'effetto del cammino di recupero?!:)), in particolare scrivevo raccontando aneddoti quotudiani con dovizia di particolari,con un'ironia ed un'autoironia tali che io stessa mi compiacevo,forse pure presuntuosamente.Ebbene gli scritti migliori vengono concepiti nei momenti in cui sono "
infatuata"
, quando,in altre parole, mi "
drogo"
dell'idea dell'amore. Ora,fermo restando che la mia decisione di guarire e' irremovibile,per quanto io sappia benissimo che mi cio' sara' anche doloroso, ho tuttavia paura di perdere la mia verve creativa, quei rari brevi momenti di esaltazione...solo che naturalmente vorrei chd fossero totalmente slegati da un'infatuazione...Da quando ho preso atto del mio problema e cerco di non innamorarmi di tizio o caio mi sento molto piu` "
sobria"
...non nel senso che sia depressa o triste,ma e' come se avessi perso quel lato estroso,estroverso,apparentemente vincente del mio carattere...Aggiungo pero' una cosa che credo possa essere utile a definire il quadro:di natura e fondamentalmente io dono cosi' sobria,ordinata,quasi noiosa...solo a partire da una certa' eta'(intorno ai vent'anni) ho cominciato a comportarmi come una simpaticona estroversa e carismatica.Che mi dite?

tempospesomale

Messaggi : 18
Data d'iscrizione : 10.11.12

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: dipendenza affettiva e creativita'

Messaggio Da Vittoria solare il Mer 14 Nov - 22:01

Ciao!
Pensa che oggi, tornando dal lavoro, riflettevo proprio su questa cosa.
Sai, non è raro che una dipendente affettiva sia creativa, il contrario, direi.
Noi vibriamo sulle stesse corde degli artisti, perchè un po' artisti lo siamo anche noi. Se fai caso a molte canzoni d'amore o poesie, esse parlano d'amore a livello estatico, come lo viviamo noi;
molti artisti soffrono di dipendenza affettiva, sai?
Ascolto molta musica, ultimamente la ascolto tenendo le distanze, non voglio farmi coinvolgere, non voglio vibrare all'unisono, proprio perchè riconosco che l'amore di cui parlano è l'amore come lo viviamo noi:"
Non posso vivere senza di te, sei tutto per me, ti amo più della mia vita..."
. Ma che è? Noi qui stiamo capendo che non ci può essere vero amore per un'altra persona se prima non c'è amore per noi stesse. Certo me lo sono posta anch'io il problema riguardo la mia creatività, che esplode nei momenti o di sofferenza acuta o di sogni d'amore, mi dispiacerebbe perderla, però sono anche tanto stanca di soffrire...qui è necessaria una decisione di fondo: voglio vibrare di mille colori,con sofferenza, o preferisco vibrare un po' meno, ma stare meglio?

Vittoria solare
Consulente e Formatore
Consulente e Formatore

Messaggi : 341
Data d'iscrizione : 08.09.12

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum