TI ASCOLTO, TI AIUTO - VIA MAIL

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

TI ASCOLTO, TI AIUTO - VIA MAIL

Messaggio Da admin il Mer 14 Mag - 9:43

Ciao a tutti,
se avete voglia di parlare del vostro problema di dipendenza affettiva, avete bisogno di essere ascoltati ed avete bisogno di aiuto, potete scrivermi all'indirizzo:

finedipendenza1@gmail.com

Vi ascoltero' e mettero' a vostra disposizione la mia esperienza per uscire dalla dipendenza affettiva!

Un abbraccio!

Luce <img src=" title="Smile" />

admin
Amministratore e Step Sponsor
Amministratore e Step Sponsor

Messaggi : 892
Data d'iscrizione : 05.09.11

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: TI ASCOLTO, TI AIUTO - VIA MAIL

Messaggio Da Alessia78 il Mer 14 Mag - 17:44

Ciao sono nuova desidero molto uscire da una dipendenza affettiva che mi afflige da molto tempo

Alessia78

Messaggi : 3
Data d'iscrizione : 14.05.14

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: TI ASCOLTO, TI AIUTO - VIA MAIL

Messaggio Da sabrina66 il Mar 25 Nov - 17:17

Buongiorno mi chiamo sabrina e arrivo a voi perche nonstante io sia gia seguita da una psicologa non trovo giovamento , e mi rendo conto di avere un aiuto maggiore da persone affette come me da dipendenza affettiva.
Vi racconto la mia storia che non e breve e non posso raccoglierla in poche righe perche davvero complicata.
La mia storia inizia nel 2010 a fine ottobre ero coniugata da 25 anni e gia in quel rapporto erano chiari (ovviamente non per me ) sintomi di dipendenza ma non parliamo di quel matrimonio;
come dicevo ero sposata ma il mio matrimonio era uno straccio e io cominciavo a tirare fuori la testa e a volerne uscire gia da 5 anni cosi comincio ad uscre a chattare su Fb e sempre su Fb comincio a giocare ad un gioco di guerra molto carino che mi consente di entrare in un gruppo formato da tante persone uomini e donne sparse in tutta italia .
Li conosco Giovanni il quale da subito comincia a farmi una corte spietata dalla quale vengo lusingata non subito ma alla fine mi lascio andare e comincio a chattare con lui fino a tarda notte poi telefonate il tutto per 3 mesi senza mai vederlo in quanto lui di Pescara e io di Roma ma sopratutto per la paura del mio matrimonio ;
poi a fine dicembre cedo perche davvero eravamo attratti l uno dall altro mancava solo la conferma visiva e cosi lo incontro ed e per entrambe colpo di fulmine .
Inizia cosi una storia d amore bellissima fatta di incontri ogni sabato e domenica in un residence amandoci il piu possibile siamo davvero molto molto innamorati.
Lui decide di lasciare tutto al suo paese lavoro casa in affitto tutto e di trasferirsi a roma e io decido per il divorzio all inizio lui decide di prendere una stanza in affitto e anche la ci amiamo con molta passione alla fine pero passati 3 mesi lui non trova lavoro e le spese sono insostenibili cosi io acetto di farlo venire a vivere con me e con mia figlia allora 18 enne.
Allinizio tutto va per il meglio ma mano a mano cominciano ad uscire gli aspetti negativi del suo carttere , infatti il primo schiaffo arriva per gelosia e io invece di sentirmi offesa mi sento lusingata perche anche io molto possessiva e gelosa.Poi mano a mano lui comincia a stufarsi di cercare il lavoro che non esce ed economicamente ricaìde sulle mie spalle e io zitta non mi aiuta in casa in pratica quel gioco che ci aveva fatto incontrare comincia a diventare il mio incubo le sue giornate finiscono per passare tutto il giorno sul gioco .
Cominciano le litigate le botte e lui scappa e torna al suo paese prendendomi i soldi dalla carta di credito e qui comincia la mia assurda malattia sono io a cercarlo mi manca il fiato non posso vivere senza di lui e cosi lo faccio ritornare , lui pentito rimedia i soldi presi dalla carta di credito e me li ridà ma la situazione ricomincia non cambia nulla e io continuo a subire violenze e insulti ogni volta che mi azzardo a dire che deve cercarsi lavoro e chiudere quel pc.
Nel corso del tempo il suo scappare avverrà altre due volte e io sempre li a richiamarlo e a farlo tornare fino a quando rinuncio a rompergli le palle per il pc e lo lascio fare mantenendolo ed inventandomi altri 2 lavori di cui uno lo offro a lui.
Ossia mi invento di rimodernare una stanza della mia casa e affittarla a stranieri che viaggiano , in questo devo dire mi da una mano realizza il progetto e se ne occupa la situazione sembra migliorare ma in realta non e cosi comunque fa sempre troppo poco rispetto al mio impegno mi aiuta sempre poco a casa e le litigate per il pc rimangono all ordine del giorno con sempre piu insulti bestemmie e varie spintoni lividi e altri.Ma nulla io lo amo tanto non riesco a staccarmene mi sembra sempre che non posso farne a meno perche quello che mi da nei momenti di tranquillita per me e bellissimo mi fa sempre sentire bellissima e mi ama al letto e fantastico e a sempre desiderio di me e quindi tutto cio mi basta. Poi a luglio si decide di andare in vacanza che ovviamente pago io e li cambia qualcosa ridiventa l uomo dell inizio ma qualcosa incombe nella nostra vita , una mattina si alza e qualcosa non va alla gamba sinistra la per la sembra nulla piu avanti capiremo che non era cosi.
Luglio passa e giovanni si stacca dal pc sembra aver trovato un equilibrio mi da una mano a casa si occupa degli stranieri e tutto sembra fantastico ma qualcosa nel fisico non va , a meta AGOSTO viene ricoverato al prontosoccorso perche ha un attacco di calcoli e li è amorevole sto tutto il tempo che posso con lui e si dimostra pentito di tutto il tempo sprecatoa non costruire nulla con me rimane una settimana li dentro e lui mi dimostra tutto lamore possibile e anche io ma cammina sempre un po peggio.
Arriva fine agosto e il suo camminare e sempre molto lento qualcosa non va di serio e lui e molto prostrato piange perche non riesce a stare al passo con me il mio amore si fa piu forte lo curo lo governo ma cerco anche di stimolarlo ma piu lo stimolo e piu si innervosisce .
alla fine decido di portarlo da un neuchirurgo che decide per il ricovero immediato capisco che e grave e cosi inizia tutta una serie di accertamenti che ci porteranno alla diagnosi peggiore della vita.Nel frattempo in ospedale sta sempre peggio io passo tutto il giorno con lui trascurando ogni cosa i lavori mia figlia e lui e molto tenero ma nervoso fino al 7 ottobre diagnosi SLA !!!!dio mio un uomo di 43 distrutto da li inizia un nuovo percorso dice che vuole stare con me e io ovviamente non mi tiro indietro ma una volta riportato a casa iniziano le crisi se lo aiuto perche lo aiuto se non lo aiuto perche non lo aiuto e giu botte insulti crisi tremende e io sempre li a prendermi tutto perche voglio che rimane con me .
Alla fine decide di informare la sua famiglia che per me e per lui non era mai esistita mai interessati di me e di lui ora improvvisamente irrompono a casa mia ad urlare e a malmenarmi dicendomi che ero una puttana che volevo prendermi l invalidita che lui non poteva stare da solo ma stare con loro. Alla fine giovanni decide ancora di rimanere con me e io mi assumo tutte le responsabilita di un malato di sla ;
ma devo pur lavorare e quindi lasciarlo solo la mattima lui sta sempre peggio anche perche decide di rimettersi al pc e di non reagire e se io lo chiamo al telefono lo stimolo cerco i suoi messaggi si innervosisce ribadendo che lui mi ama e che non devo rompere e cosi altre botte insulti.
Un giorno gli va di traverso la saliva e cosi si spaventa e sotto tale spavento decide di tornare a casa e decide che io sarei andata su tutti i sabati e domenica che dio a comandato la per la mi sembrava possibile ma il giorno della sua partenza per me arriva l inferno dolore tremendo ansia prostrazione abbandono sarei disposta a fare qualunque cosa .Ora lui e a pescara e io mi sento distrutta non mangio piu e non riesco a vedere che gia da tempo sarei dovuta uscire da tale storia lui dice di amarmi e che vorrebbe che io lasci tutto e vado a stare con lui .Ma nelle lungje giornate non mi cerca passa il tempo al pc e ci sentiamo poco non quanto io vorrei io vorrei che pensasse a me che gli ,mancassi come lui manca a me e quindi non demordo a chiamare e a mandare messaggi quando vado su i sabati e fantastico con me .
Insomma io voglio uscirne non voglio stare cosi male non riesco a stare senza quell uomo pur capendo che mi ha sempre fatto male lo amo e non riesco a staccare a prendermi cura di me ma solo di lui non riesco a vivere trascuro tutto casa figlia me stessa e vorrei solo che lui fosse qui, non ce la faccio piu soffro di ansia ogni volta che non lo sento coglio uscire da questo incubo senza ritorno.
Qualcuno anzi piu di uno mi ha detto che forse dato che io non lo avrei mai lasciato il destino o chi per lui e intervenuto cosi ;
forse ma io non riesco a fare cio che vorrei vi prego mi serve aiuto

sabrina66

Messaggi : 9
Data d'iscrizione : 25.11.14

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: TI ASCOLTO, TI AIUTO - VIA MAIL

Messaggio Da sabrina66 il Mar 25 Nov - 17:19

Buongiorno mi chiamo sabrina ho 48 anni e arrivo a voi perche nonstante io sia gia seguita da una psicologa non trovo giovamento , e mi rendo conto di avere un aiuto maggiore da persone affette come me da dipendenza affettiva.
Vi racconto la mia storia che non e breve e non posso raccoglierla in poche righe perche davvero complicata.
La mia storia inizia nel 2010 a fine ottobre ero coniugata da 25 anni e gia in quel rapporto erano chiari (ovviamente non per me ) sintomi di dipendenza ma non parliamo di quel matrimonio;
come dicevo ero sposata ma il mio matrimonio era uno straccio e io cominciavo a tirare fuori la testa e a volerne uscire gia da 5 anni cosi comincio ad uscre a chattare su Fb e sempre su Fb comincio a giocare ad un gioco di guerra molto carino che mi consente di entrare in un gruppo formato da tante persone uomini e donne sparse in tutta italia .
Li conosco Giovanni il quale da subito comincia a farmi una corte spietata dalla quale vengo lusingata non subito ma alla fine mi lascio andare e comincio a chattare con lui fino a tarda notte poi telefonate il tutto per 3 mesi senza mai vederlo in quanto lui di Pescara e io di Roma ma sopratutto per la paura del mio matrimonio ;
poi a fine dicembre cedo perche davvero eravamo attratti l uno dall altro mancava solo la conferma visiva e cosi lo incontro ed e per entrambe colpo di fulmine .
Inizia cosi una storia d amore bellissima fatta di incontri ogni sabato e domenica in un residence amandoci il piu possibile siamo davvero molto molto innamorati.
Lui decide di lasciare tutto al suo paese lavoro casa in affitto tutto e di trasferirsi a roma e io decido per il divorzio all inizio lui decide di prendere una stanza in affitto e anche la ci amiamo con molta passione alla fine pero passati 3 mesi lui non trova lavoro e le spese sono insostenibili cosi io acetto di farlo venire a vivere con me e con mia figlia allora 18 enne.
Allinizio tutto va per il meglio ma mano a mano cominciano ad uscire gli aspetti negativi del suo carttere , infatti il primo schiaffo arriva per gelosia e io invece di sentirmi offesa mi sento lusingata perche anche io molto possessiva e gelosa.Poi mano a mano lui comincia a stufarsi di cercare il lavoro che non esce ed economicamente ricaìde sulle mie spalle e io zitta non mi aiuta in casa in pratica quel gioco che ci aveva fatto incontrare comincia a diventare il mio incubo le sue giornate finiscono per passare tutto il giorno sul gioco .
Cominciano le litigate le botte e lui scappa e torna al suo paese prendendomi i soldi dalla carta di credito e qui comincia la mia assurda malattia sono io a cercarlo mi manca il fiato non posso vivere senza di lui e cosi lo faccio ritornare , lui pentito rimedia i soldi presi dalla carta di credito e me li ridà ma la situazione ricomincia non cambia nulla e io continuo a subire violenze e insulti ogni volta che mi azzardo a dire che deve cercarsi lavoro e chiudere quel pc.
Nel corso del tempo il suo scappare avverrà altre due volte e io sempre li a richiamarlo e a farlo tornare fino a quando rinuncio a rompergli le palle per il pc e lo lascio fare mantenendolo ed inventandomi altri 2 lavori di cui uno lo offro a lui.
Ossia mi invento di rimodernare una stanza della mia casa e affittarla a stranieri che viaggiano , in questo devo dire mi da una mano realizza il progetto e se ne occupa la situazione sembra migliorare ma in realta non e cosi comunque fa sempre troppo poco rispetto al mio impegno mi aiuta sempre poco a casa e le litigate per il pc rimangono all ordine del giorno con sempre piu insulti bestemmie e varie spintoni lividi e altri.Ma nulla io lo amo tanto non riesco a staccarmene mi sembra sempre che non posso farne a meno perche quello che mi da nei momenti di tranquillita per me e bellissimo mi fa sempre sentire bellissima e mi ama al letto e fantastico e a sempre desiderio di me e quindi tutto cio mi basta. Poi a luglio si decide di andare in vacanza che ovviamente pago io e li cambia qualcosa ridiventa l uomo dell inizio ma qualcosa incombe nella nostra vita , una mattina si alza e qualcosa non va alla gamba sinistra la per la sembra nulla piu avanti capiremo che non era cosi.
Luglio passa e giovanni si stacca dal pc sembra aver trovato un equilibrio mi da una mano a casa si occupa degli stranieri e tutto sembra fantastico ma qualcosa nel fisico non va , a meta AGOSTO viene ricoverato al prontosoccorso perche ha un attacco di calcoli e li è amorevole sto tutto il tempo che posso con lui e si dimostra pentito di tutto il tempo sprecatoa non costruire nulla con me rimane una settimana li dentro e lui mi dimostra tutto lamore possibile e anche io ma cammina sempre un po peggio.
Arriva fine agosto e il suo camminare e sempre molto lento qualcosa non va di serio e lui e molto prostrato piange perche non riesce a stare al passo con me il mio amore si fa piu forte lo curo lo governo ma cerco anche di stimolarlo ma piu lo stimolo e piu si innervosisce .
alla fine decido di portarlo da un neuchirurgo che decide per il ricovero immediato capisco che e grave e cosi inizia tutta una serie di accertamenti che ci porteranno alla diagnosi peggiore della vita.Nel frattempo in ospedale sta sempre peggio io passo tutto il giorno con lui trascurando ogni cosa i lavori mia figlia e lui e molto tenero ma nervoso fino al 7 ottobre diagnosi SLA !!!!dio mio un uomo di 43 distrutto da li inizia un nuovo percorso dice che vuole stare con me e io ovviamente non mi tiro indietro ma una volta riportato a casa iniziano le crisi se lo aiuto perche lo aiuto se non lo aiuto perche non lo aiuto e giu botte insulti crisi tremende e io sempre li a prendermi tutto perche voglio che rimane con me .
Alla fine decide di informare la sua famiglia che per me e per lui non era mai esistita mai interessati di me e di lui ora improvvisamente irrompono a casa mia ad urlare e a malmenarmi dicendomi che ero una puttana che volevo prendermi l invalidita che lui non poteva stare da solo ma stare con loro. Alla fine giovanni decide ancora di rimanere con me e io mi assumo tutte le responsabilita di un malato di sla ;
ma devo pur lavorare e quindi lasciarlo solo la mattima lui sta sempre peggio anche perche decide di rimettersi al pc e di non reagire e se io lo chiamo al telefono lo stimolo cerco i suoi messaggi si innervosisce ribadendo che lui mi ama e che non devo rompere e cosi altre botte insulti.
Un giorno gli va di traverso la saliva e cosi si spaventa e sotto tale spavento decide di tornare a casa e decide che io sarei andata su tutti i sabati e domenica che dio a comandato la per la mi sembrava possibile ma il giorno della sua partenza per me arriva l inferno dolore tremendo ansia prostrazione abbandono sarei disposta a fare qualunque cosa .Ora lui e a pescara e io mi sento distrutta non mangio piu e non riesco a vedere che gia da tempo sarei dovuta uscire da tale storia lui dice di amarmi e che vorrebbe che io lasci tutto e vado a stare con lui .Ma nelle lungje giornate non mi cerca passa il tempo al pc e ci sentiamo poco non quanto io vorrei io vorrei che pensasse a me che gli ,mancassi come lui manca a me e quindi non demordo a chiamare e a mandare messaggi quando vado su i sabati e fantastico con me .
Insomma io voglio uscirne non voglio stare cosi male non riesco a stare senza quell uomo pur capendo che mi ha sempre fatto male lo amo e non riesco a staccare a prendermi cura di me ma solo di lui non riesco a vivere trascuro tutto casa figlia me stessa e vorrei solo che lui fosse qui, non ce la faccio piu soffro di ansia ogni volta che non lo sento coglio uscire da questo incubo senza ritorno.
Qualcuno anzi piu di uno mi ha detto che forse dato che io non lo avrei mai lasciato il destino o chi per lui e intervenuto cosi ;
forse ma io non riesco a fare cio che vorrei vi prego mi serve aiuto

sabrina66

Messaggi : 9
Data d'iscrizione : 25.11.14

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: TI ASCOLTO, TI AIUTO - VIA MAIL

Messaggio Da sabrina66 il Mer 26 Nov - 11:55

mi sa che non esistete piu

sabrina66

Messaggi : 9
Data d'iscrizione : 25.11.14

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: TI ASCOLTO, TI AIUTO - VIA MAIL

Messaggio Da sabrina66 il Mer 26 Nov - 11:55

mi sa che non esistete piu

sabrina66

Messaggi : 9
Data d'iscrizione : 25.11.14

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: TI ASCOLTO, TI AIUTO - VIA MAIL

Messaggio Da sabrina66 il Mer 26 Nov - 11:55

mi sa che non esistete piu

sabrina66

Messaggi : 9
Data d'iscrizione : 25.11.14

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: TI ASCOLTO, TI AIUTO - VIA MAIL

Messaggio Da sabrina66 il Mer 26 Nov - 11:56

mi sa che non esistete piu

sabrina66

Messaggi : 9
Data d'iscrizione : 25.11.14

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: TI ASCOLTO, TI AIUTO - VIA MAIL

Messaggio Da Alessia78 il Sab 10 Dic - 20:34

Ciao Sabrina sono riapparsa...purtroppo la mia dipendenza affettiva è continuata ancora nonostante fosse un amore non corrisposto a fasi altalenanti...mi sono sforzata di conoscere persone nuove ma sono state una delusione nessuno ricambiava il mio interesse e mi sono ricercata quello vecchio che mi ha ferita di nuovo a parole molto dure ora sto male come al solito ma non lo voglio più cercare....è dura ....ma spero questa volta e con buoni propositi di riuscirci

Alessia78

Messaggi : 3
Data d'iscrizione : 14.05.14

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: TI ASCOLTO, TI AIUTO - VIA MAIL

Messaggio Da Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum